IN COSA CREDIAMO

A CHI CI RIVOLGIAMO

ALLE AZIENDE CHE HANNO  UN APPROCCIO ETICO IN LINEA CON I NOSTRI PRINCIPI.

A TUTTE QUELLE PERSONE CHE AMANO VIVERE CON RISPETTO CONDIVIDENDO LO SLOW.

AI PROFESSIONISTI DI SETTORE, DESIGNER INDIPENDENTI, ARCHITETTI E ARTIGIANI.

SEMPLICEMENTE CHI VUOLE CONOSCERE  E CONDIVIDERE LO SLOW COME STILE DI VITA.

QUALI ARGOMENTI TRATTIAMO

SLOW-FASHION/DESIGN

SLOW-LIFE E TRAVEL

SLOW-ARCHITECTURE

FOOD AND WINE

NO WAR FACTORY

Massimo Moriconi e sua moglie Serena Bacherotti, da sette anni si impegnano nel raccogliere fondi per realizzare progetti umanitari in Asia.

Il progetto a cui stanno lavorando più che da raccontare è da vedere, Massimo è un fotografo che riesce, non solo a descrivere il momento, ma, soprattutto trasmetterne l’emozione. 

L’alluminio recuperato dagli ordigni, è utilizzato per realizzare pezzi unici, gioielli artigianali che racchiudono un messaggio etico

REVEYÉ, UN BRAND ETICO 

Tre soci, Viviana Viviani, Marco Mantuano e Andrea Mantuano con esperienze e un vissuto molto diversi. Accomunati dalla visione di voler portare un cambiamento nel mondo della moda e lasciare un nostro segno. 

Reveyé è un nuovo marchio di abbigliamento innovativo dal punto di vista concettuale.

“Abbiamo unito la passione per la moda all’amore per gli animali e al rispetto per le persone.

E’ per questo motivo che abbiamo scelto di essere Animal Free e di produrre i capi interamente in Italia”.

ARGOMENTO DEL MESE

 IL BAMBÙ PIACE A TUTTI

Filati naturali ed ecosostenibili, stanno diventando una scelta sempre più diffusa e consapevole.

Tra i filati di origine vegetale, particolarmente interessante è la fibra di bambù, ma bisogna apporvi molta attenzione.

Il filato di bambù è ottenuto principalmente dalla parte legnosa della pianta, e può essere lavorata in due modi differenti: uno meccanico ed uno chimico.

 

EVENTI di SLOW + FASHION + DESIGN.

 Il dialogo tra Design Etico e Finanza Etica

SLOW+FASHION+DESIGN si è presentato Venerdi 5 Maggio presso Spazi Bomben, Fondazione Benetton Studi Ricerche

L’evento è stato organizzato da BPER Banca in collaborazione con Etica Sgr e Slow+Fashion+Design che sostengono e condividono i medesimi valori e la filosofia in cui crediamo.

APPROFONDIMENTI.

SLOW+FASHION+DESIGN è un progetto italiano legato a un modo di pensare e vivere non solo nella moda. Raccontiamo idee, immagini, storie di persone, realtà di aziende, tutte legate ed ispirate ai valori e alla filosofia “SLOW”.

Slow-Life, Slow-Fashion, Etica, Onestà Intelletuale, Design Etico, Design Indipendente, Sostenibilità, Responsabilità e Bellezza, sono punti fondamentali per il nostro futuro.

“La moda e il design sono il mio lavoro e di questo mondo desidero condividere realtà straordinarie. Persone e aziende che hanno scelto lo stile slow.”

Alessandro Crosato, Design Director.

“Lo slow Life per me non è stata una scelta, ma un naturale cammino. Un cammino apparentemente sempre più rigoroso, che in realtà si arricchisce ogni giorno di nuove esperienze.”

Silvia Muller, Blogger.

Non è prevista una lettura sequenziale, ma gli argomenti sono volutamente proposti in ordine sparso. Il lettore si lasci guidare dai propri interessi.

“SLOW non significa pigrizia o agire lentamente, ma riflessione ed educazione del gusto in relazione al rapporto alla bellezza , alla sostenibilità e alla gestione del tempo, dando un senso alle scelte personali.

Lo SLOW è una corrente di pensiero, nata in Italia. In contrapposizione ai ritmi di vita moderna e al modello industriale fondato sul concetto del fast, costruito negli ultimi 100 anni. Si è diffusa, soprattutto negli ultimi trent’anni, ma le sue radici sono molto più profonde.

Questo decalogo è un protocollo che non ha nessuna presunzione di essere una bibbia.  Bensí, uno spunto di dialogo tra addetti ai lavori e appassionati per crescere insieme.