Il 5 Luglio a Milano, AICE e Assocamerestero, in collaborazione con ICMQ India, organizzano il forum “Responsible Labelling”. Sarà un appuntamento importante per parlare di “Social Responsibility” e sostenibilità lungo le catene di fornitura del tessile abbigliamento.

Conoscere e utilizzare le etichette sui prodotti, è il mezzo migliore per consentire al consumatore di esercitare il diritto di acquistare in modo sempre più consapevole e responsabile.

“Responsible Labelling”

“Responsible Labeling” è un’informazione volontaria sugli aspetti sociali (diritti umani e condizioni di lavoro, salute e sicurezza, ambiente) relativi al luogo in cui è realizzato un prodotto.

L’Unione Europea ha sancito il diritto del consumatore di acquistare in modo responsabile e l’etichetta come mezzo su cui riportare informazioni affidabili e trasparenti sulla sostenibilità del prodotto e la responsabilità sociale delle fabbriche in cui è stato realizzato.

L’allungamento delle filiere di fornitura su scala globale richiede controlli sempre più efficaci sui prodotti e fabbricanti effettuati in riferimento a linee guida OCSE e standard internazionali (ISO 26000) da organismi di terza parte indipendente che assicurino integrità, imparzialità e trasparenza.

La moda Italiana, per mantenere la leadership costruita nei secoli attirando nuove generazioni di consumatori deve integrare i tradizionali punti di forza (stile, qualità del prodotto, passione per il dettaglio) con i valori emergenti della sostenibilità e responsabilità sociale.

Get It Fair (www.getit-fair.com), primo schema di Due Diligence terza parte indipendente sviluppato coinvolgendo diversi Stakeholder Italici. Ha proprio questo scopo: mettere a disposizione uno strumento per trasformare le informazioni sulla responsabilità sociale lungo le filiere di fornitura in leva di marketing per offrire al consumatore finale la possibilità di comprare in modo responsabile.

Il convegno organizzato da Assocamerestero e AICE, in collaborazione con ICMQ India, consente ai partecipanti di acquisire una visione completa delle molteplici sfaccettature di un tema di grande attualità e le sue implicazioni sul commercio internazionale.

Nomi e Aziende partecipanti

  • David Doninotti – Segretario Generale AICE
  • Marina Spadafora – Influencer e stilista, Fashion Revolution
  • Erika Andreetta – PWC
  • Candia Savastano – MISE – PNC OCSE
  • Alessandra Stabilini – Università degli Studi di Milano
  • Davide Dal Maso – Avanzi srl
  • Cesare Saccani – ICMQ India
  • Giorgio Rossi – Presidente Coin Group
  • Francesca Polato – Berto Industrie Tessili
  • Sergio Boero – Presidente CCI Filippine
  • Luciano Marocchino – Presidente CCI Cile
  • Marco Montecchi – presidente CCI Bulgaria
  • Massimo Torti  – Federazione Moda Italia
  • Francesca Rulli – Partner Process Factory
  • Alessandro Crosato – Presidente Slow+Fashion+Design
  • Emanuela Sabbatini – Presidente Onlus Aflin

Moderatori

  • Francesca Romana Rinaldi – Milano Fashion Institute
  • Hakan Karaoskan – Politecnico Milano
  • Claudio Maffioletti – IICCI
  • Carla Lunghi – MFI

“dove e quando”

Il giorno 5 Luglio 2019, dalle ore 9 alle ore 13 presso AICE – Corso Venezia 47. Evento riservato ai professionisti di settore e aziende. Per qualsiasi informazione contattare info@slowfashiondesign.com.