La cucina è prima di tutto un atto d’amore verso gli altri e lo deve essere verso la nostra terra.

In questo Paese il cibo e il vino sono tradizione, cultura e rispetto.

Il “Quinto Quarto”

La gran parte della cucina che ci ha reso i numeri uno al mondo si basa su piatti semplici e materie prime spesso povere, a volte di scarto che  la nostra creatività, in secoli di prove ed esperimenti ha trasformato in piatti unici. Il caso più clamoroso è il famoso QUINTO QUARTO.

Dopo il sezionamento degli animali in quarti, squartamento appunto, i primi quatto, i più pregiati andavano sulle tavole dei ricchi e ai poveri rimanevano le interiora, lo scarto che andava buttato.

Noi italiani da questi scarti con creatività e fatica abbiamo creato piatti incredibili. Ormai si trovano anche nei menù dei ristoranti stellati come le animelle fritte, i rognoni, il fegato alla veneziana o le trippe.

 

Carlo Petrini

Da anni seguo da vicino la crescita del progetto slow food fondato nel 1986 da Carlo Petrini che un giorno ha detto:

“Dobbiamo partire dal cibo come ricchezza, come scambio, come cultura.

Solo proteggendo il nostro cibo possiamo pensare di salvaguardare le nostre risorse e il pianeta che ci ospita. La produzione, la distribuzione e il consumo di cibo ci coinvolgono in maniera totale.”

Io sostengo che Carlo Petrini merita il premio nobel.

Negli ultimi vent’ anni Slow food ha fatto un miracolo.

Una piccola associazione è riuscita non solo a bloccare la globalizzazione del cibo, ma a lanciare un contro-movimento forte .

Ha cambiato il modo di pensare della gente salvaguardando e dando dignità a migliaia di piccole produzioni agricole artigianali e centinaia di vitigni autoctoni che rischiavano di scomparire.

 

Collaboration with Francesco Chiavacci Lago for “Food and Wine” of Slow+Fashion+design.

www.facebook.com/francescochiavaccilago

www.instagram.com/franfrancescochiavaccilago

Diritti esclusivi di Francesco Chiavacci Lago per l’articolo “Il QUINTO QUARTO”.

 

Per ulteriori informazioni potete contattarci direttamente o inviare una email SLOW+FASHION+DESIGN.