Io sono SLOW, Mauro Fumagalli.

Mauro Fumagalli, oggi direttore  in Belstaff, ha una lunga carriera nella moda in aziende come Dolce Gabbana, Armani e Versace.

L’ambiente effimero in cui lavora, non ha mai scalfito i suoi valori di vita SLOW.

In passato ha soggiornato a lungo in Asia, Africa e India, per conoscere realtà diverse da quella in cui vive. Viaggi in cui si è allineato allo stile di vita dei locali, per assaporarne completamente i modi e i costumi.

Mauro Fumagalli
Mauro Fumagalli

A volte senza denaro e con poco cibo, a volte vivendo esperienze molto forti, al limite. Viaggi dell’anima che l’hanno arricchito di valori, suoni, colori, profumi. Ha imparato l’enorme valore dell’acqua, che è indispensabile per la vita. In questi paesi, così lontani, è entrato in contatto con la sua energia più profonda, ed ha alimentato l’ entusiasmo del vivere.

L’importante dono che hanno trasmesso a Mauro, è la capacità di donare e accogliere senza riserve.

Il rammarico più  grande, è che queste realtà sono ormai contaminate dal nostro consumismo e non torneranno più. I suoi figli  e tutte le nuove generazioni non potranno più confrontarsi con questi mondi, nel modo più puro.

Mauro crede nella sostenibilità, nel mondo e nelle aziende. Attualmente è impegnato ad avviare un progetto di Corporate Social Responsibility all’interno dell’azienda.

La risorsa più importante è il tempo, il vero bene prezioso è la possibilità di scegliere come impiegarlo.

Oggi si da più energia ad alimentare la macchina sociale ed economica, attraverso infinite produzioni, che a soddisfare i bisogni primari delle persone.

La frase di vita di Mauro è “la bellezza salverà il mondo” di Dostoevskij, non solo in senso estetico ma come armonia, poesia, unicità. L’unico modo per cambiare il mondo è pensare ad un mondo migliore.

 

Diritti esclusivi dello staff di slowfashiondesign

tweet me on @slowfashiondesign